Oggi vogliamo dare finalmente una risposta a chi da anni si chiede: ma come si mangia la pizza?

 

Secondo una ricerca della Emory University di Atlanta, il modo in cui mangiamo la pizza rivela dei tratti distintivi della nostra personalità.
Siete curiosi di sapere a che tipologia appartenete?

 

  • I mangiatori di crosta: ebbene sì, nonostante l’atmosfera salutista che si respira negli ultimi anni c’è ancora chi ama assaporarla fino all’ultimo morso, senza pensare a gonfiore o problemi di digestione. Coloro che iniziano dal cornicione (e se lo mangiano tutto) per poi passare al centro, sono audaci, pensano fuori dagli schemi e sono dei veri e propri leader.
  • I piegatori: sono tutti coloro che piegano la pizza prima di mangiarla. Sono persone competitive e non hanno paura di sporcarsi le mani. Sono concentrati nei loro obiettivi, vanno sempre di fretta e per loro non esiste il tempo libero, sono sempre concentrati sul lavoro.
  • I manuali: non c’è niente da fare, a loro piace solo mangiarla con le mani. Sono perfezionisti e molto stressati, in questo modo si rilassano e si liberano delle regole almeno quando sono a tavola.
  • Gli strumentisti: non c’è da fare molte presentazioni, se non si dà loro forchetta e coltello potrebbero arrivare perfino a non mangiarla. Sono equilibrati, metodici e molto calmi, sono bravi a coltivare le amicizie e sono capaci di grandi passioni.

 

Ma qual è il comportamento corretto che bisogna tenere a tavola quando ci troviamo davanti al piatto italiano più famoso al mondo? Chi di loro adotta il comportamento corretto secondo il Galateo?

pizza sul divano
 

Sebbene esso preveda che alcuni piatti vadano rigorosamente mangiati con le mani come i molluschi, il pane, i pasticcini e il formaggio grana, la pizza non è annoverata fraquesti.

 

Infatti come si legge: “Si tratta di un alimentato [la pizza] che andrebbe mangiato, sia in ambienti formali che quelli più tipicamente informali, con coltello e forchetta. Secondo il galateo, però, si devono utilizzare le mani se si tratta di pizza al taglio.”