Accademia Pizzaioli presenta Rational

31 maggio 2017 | evidenza,NEWS

La richiesta di pizzaioli sempre più specializzati è in continua crescita, per questa ragione i professionisti della pizza non possono più limitarsi a saper preparare un unico impasto, bensì devono mantenersi in costante aggiornamento per poter proporre ai propri clienti nuove tipologie tali da saper soddisfare tutti i palati e la curiosità di chi ama sperimentare e provare sempre gusti nuovi.

 

La preparazione a 360 gradi è quindi fondamentale per poter fare la differenza tra una pizza eccezionale ed una discreta, differenza data soprattutto dalla conoscenza degli ingredienti e su come abbinarli. È anche per questa ragione che Accademia Pizzaioli, molto spesso, in riferimento ai professionisti del settore, si rivolge a loro come “pizzachef”, un neologismo che fonde assieme le competenze di un pizzaiolo e quelle di un cuoco.

 

In linea con questa filosofia di pensiero, nella giornata di martedì 30 maggio, Accademia Pizzaioli ha aperto le porte del suo laboratorio di pizza alla cucina, permettendo così a tutti coloro interessati alla valorizzazione degli ingredienti, di conoscere e testare personalmente Rational, il forno più efficiente in commercio data l’elevata produttività, combinata a bassissimi consumi.

 

Presente in aula lo Chef, nonché responsabile vendite Andrea Grizonic che ha spiegato a tutti i presenti il funzionamento del forno con delle dimostrazioni pratiche che hanno coinvolto anche il pubblico. Verdure, tagliata di manzo e branzino grigliati in forno come appena cotti sulla brace; e poi ancora frittate, cornetti, polpette, salmone e cotolette facili da cuocere velocemente, grazie ad un forno con cui si può grigliare, arrostire, cuocere al forno o a vapore, stufare, sbollentare o affogare a secondo della pietanza.

 

Vi lasciamo a qualche foto della dimostrazione e se siete interessati a saperne di più sui forni Rational vi invitiamo a visitare il sito www.rational-online.com/

  
  

©Riproduzione riservata


Share on Facebook38Share on Google+0Tweet about this on Twitter