A Napoli la quinta edizione di Una Pizza per l’Estate 2017 by Mulino Caputo

26 maggio 2017 | evidenza,NEWS

Che l’estate fosse alle porte un tempo lo annunciavano le canzoni, chi si può dimenticare “Sapore di Sale” di Gino Paoli, ma anche le più recenti “Tacatà” del cubano Ruly Rodrigez o “Estate” dei Negroamaro? Accanto al tormentone musicale, che ci porta ad immaginare il mare, un drink e le giornate trascorse in compagnia, da qualche anno c’è l’appuntamento gastronomico Una Pizza per l’Estate By Mulino Caputo a suggerire che ci siamo, le ferie sono vicine. Quest’anno, per la quinta edizione della kermesse, la manifestazione torna a Napoli. L’appuntamento è per il 30 maggio sulla suggestiva terrazza della Pizzeria Palazzo Petrucci, circondata dagli edifici storici di Piazza San Domenico. Una piazza amata dai turisti e simbolo della Napoli antica.
 
I protagonisti saranno alcuni tra i più giovani e più talentuosi pizzaiuoli campani. A loro sarà riservato il compito di intercettare e interpretare il gusto e le preferenze che potrebbero catturare il palato dei consumatori nel corso dell’estate 2017. Come di consueto, saranno presenti due nomi dell’alta gastronomia: il padrino della kermesse, Gennaro Esposito, chef de La Torre Del Saracino, e il pasticcere più amato dagli italiani, Sal De Riso, che presenterà per l’occasione un dolce dal nome suggestivo, “Bacio Caraibico”.
 
Ad accompagnare le pizze, ci saranno le birre del Birrificio Sorrento. Ed ora, ecco i nomi di chi parteciperà all’evento di quest’anno: l’imprescindibile Gino Sorbillo (Pizzeria Sorbillo), Luca Castellano (Castellano Le pizze di Luca), Isabella De Cham (1947 Pizza Fritta), Paolo De Simone (Da Zero), Gaetano Genovesi (Pizzeria Gaetano Genovesi), Ivan Panico (Pizzeria Palazzo Petrucci), Diodato Pironti (Bistrot Sal De Riso Costa d’Amalfi), Carlo Sammarco (Pizzeria 2.0), Valentino Tafuri (Pizzeria Artigianale Tre Voglie) e Antonio Troncone (Pizzeria Fresco). L’invito è sempre quello, prendere appunti e girare poi per i locali dei magnifici dieci pizzaioli e scegliere la propria preferita.

  
  

©Riproduzione riservata


Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter